Un weekend a suon di jazz in 5 storici locali!

migliori jazz club - roma
Indirizzi vari - Roma
Prezzi vari-eventi a roma

Il jazz è un genere musicale popolare che affonda le sue radici negli Stati Uniti del sud del IXX secolo, anche se in realtà, per mancanza di documentazione, le origini di questo tipo di musica sono tutt’oggi poco chiare. Quello che è certo è che il jazz nasce dalla tradizione degli schiavi afroamericani e racchiude al suo interno diverse influenze come i “work song” (i caratteristici canti che gli schiavi di colore intonavano per alleggerire la fatica dovuta al duro lavoro nei campi di cotone) oppure gli “spiritual” (canti inscenati durante la messa che originariamente si accompagnavano con rumori prodotti da coperchi di pentole e lattine al fine di battere il tempo). Tra il 1930 e il 1940 il jazz ebbe un vero e proprio boom negli Stati Uniti, tanto che le varie big band erano spesso ai primissimi posti delle classifiche. Nel dopoguerra l’euforia per la musica jazz contaminò anche l’Europa e raggiunse il suo momento di massimo splendore negli anni ’60 con il free jazz, un genere musicale che ambiva all’emancipazione totale dell’artista-musicista. Seguì, sempre in Europa, un periodo di marginalizzazione dal jazz che finì negli anni ’80, quando una generazione di giovani musicisti infuse nuova linfa al genere contribuendo, da una parte, a creare una versione europea del jazz di tipo mainstream (ispirata alle band anni ’50), e dall’altra a crearne una di tipo “fusion”, contaminata quindi con altri generi musicali, come ad esempio l’acid jazz che incorpora elementi funk, soul e di musica elettronica. Anche Roma, seppur tiepidamente rispetto ad altre capitali europee, partecipò a questo nuovo clima che si era creato intorno alla musica jazz, e infatti fu proprio negli anni ’80 che nacquero i primi jazz club capitolini. Tra questi va ricordato sicuramente l’Alexander Platz di via Ostia (Prati), uno dei primissimi jazz club italiani (fu aperto nel 1984) all’interno del quale si respira un’aria tipicamente mitteleuropea, in questo club infatti sono passati alcuni dei grandi nomi del panorama jazz sia italiano che internazionale come testimoniano le tante firme lasciate sulle pareti del club dagli stessi artisti. Altro indirizzo storico della capitale, per quanto concerne i live di musica jazz, è senz’altro il Gregory ‘s Jazz Club di via Gregoriana (centro storico), un “whisky bar” che ospita musicisti noti e meno noti del panorama jazzistico italiano (e non solo), i concerti vengono proposti nella sala al piano superiore in un ambiente dalla buona acustica e dalla giusta atmosfera. Ma se si parla di jazz a Roma non si può ignorare uno degli indirizzi più propositivi della capitale, la Casa del jazz di viale di Porta Ardeatina (Piramide), proprio a ridosso delle mura aureliane, qui, in una bella villa risalente agli anni ’30 si svolgono concerti sia al coperto (auditorium) che all’aperto, nel grande parco esterno. Il cartellone artistico della Casa del jazz spazia dal dixieland all’avanguardia e gli artisti ospiti sono spesso protagonisti della scena jazzistica sia italiana che internazionale (non mancano però serate dedicate alle giovani leve). Se invece cercate una location più intima, dove volendo è possibile cenare a pochi passi dai musicisti, allora forse il Cotton Club di via Bellinzona (Corso Trieste) è ciò che fa per voi, in questo locale infatti, ispirato al mitico Cotton Club della New York degli anni ’20, si organizzano regolarmente live di musica jazz, swing, dixieland, foxtrot e charleston in un ambiente dai toni caldi e riservati. La nostra rassegna dedicata ai jazz club di Roma si conclude con il Big Mama di vicolo San Francesco a Ripa (Trastevere), uno storico locale dove in realtà si suona soprattutto musica blues, tanto che la location si è guadagnata nel corso degli anni l’appellativo “Home of the Blues in Rome”. In realtà al Big Mama si organizzano spesso anche concerti di musica jazz con band sia affermate che emergenti.

Maggiori informazioni sui locali menzionati le trovi nelle relative schede sottostanti complete di descrizione della location, indirizzo, recapiti telefonici, sito web ufficiale e account Facebook -Twitter (se esistenti).


Nel cuore del quartiere Prati, concerti jazz e swing in uno dei più antichi jazz club italiani | Alexander Platz

Alexander Platz - jazz club - via ostia - prati
indirizzo locale-prati-roma
Prezzi nella media

continua a leggere…


Trent’anni di musica dal vivo nella piccola “casa del Blues” tra Trastevere e Porta Portese | Big Mama

Big Mama -jazz club-trastevere-vicolo San Francesco a Ripa
indirizzo locale-trastevere-roma
Prezzi nella media

continua a leggere…


Musica Jazz & cucina rivisitata nel parco di Villa Osio sotto le monumentali mura aureliane | Casa del Jazz

Casa del Jazz-jazz club-viale di Porta Ardeatina-piramide
indirizzo locale-piramide-roma
Prezzi nella media

continua a leggere…


Vicino Corso Trieste un intimo live club dove cenare davanti un concerto di musica jazz | Cotton Club

Cotton club-jazz club-via Bellinzona-corso trieste
indirizzo locale-corso trieste-roma
Prezzi nella media

continua a leggere…


Concerti Jazz e whisky d’annata in un localino dal sapore scozzese in via Gregoriana | Gregory ‘s Jazz Club

Gregory's Jazz Club-via Gregoriana-centro storico-roma
Indirizzo locale-centro storico-roma
Prezzi nella media

continua a leggere…


Per la lista completa delle schede locali clicca qui